Qual’è la differenza tra ansia e attacchi di panico

Qual’e’ la differenza tra ansia e attacchi di panico? quali sono i modi in cui si manifesta? si può curare?

L’ansia può avere diverse manifestazioni tra cui gli Attacchi di Panico, le Fobie, il Disturbo Post-Traumatico da Stress ed altri.

Spesso la differenza che c’è tra la l’ansia paura, e il panico non è chiara.

La paura e l’ansia sono due intense emozioni derivate dalla percezione di un pericolo e hanno sintomi simili (tachicardia, respiro affannoso, sudorazione, senso di nodo alla gola, ecc.).

La differenza sta nel fatto che la paura è una reazione emotiva a un pericolo reale e serve alla sopravvivenza, l’ansia è un’emozione, uno stato di allarme collegato alla previsione di un pericolo interno o esterno.

Il panico è un intenso stato di ansia si crea quando il pericolo (interno o esterno) è inteso come una minaccia imminente, il livello di ansia sale molto velocemente.

La crisi d’ansia è simile all’attacco di panico ma è più lieve. Possono manifestarsi sintomi fisici come tachicardia, sudorazione, tremore, vertigini, asfissia, dolori al petto, nausea o brividi con sensazione di non essere in grado di gestire l’ansia.

Per attacco di panico si intende un’improvvisa manifestazione di ansia nella quale i sintomi fisici (aumento dei battiti cardiaci, dolore o fastidio al petto, sudorazione improvvisa, sensazione di soffocamento, nausea e/o disturbi addominali, sensazioni di sbandamento, di instabilità, di testa leggera o di svenimento, sensazione di irrealtà o di essere distaccati da se stessi, paura di perdere il controllo o di impazzire, paura di morire, sensazione di torpore o di formicolio, brividi o vampate di calore) si associano ad un vissuto di terrore riguardante la morte imminente e/o la perdita del controllo sui propri pensieri e sulle proprie azioni.

Nonostante le differenze d’intensità, entrambe le situazioni possono cronicizzarsi e a presentano spesso difficoltà ad essere superate.

Spesso le persone in queste situazioni tendono a diminuire le attività sociali e i rapporti affettivi, smettono di guidare per paura di avere un attacco alla guida e non frequentano posti affollati come cinema, supermercati e ristoranti, per paura di avere una crisi e non riuscire a gestirla arrivando all’isolamento.

I Disturbi d’Ansia si possono risolvere con l’aiuto di uno specialista, psicologo o psicoterapeuta che può indicare le varie strade utili alla risoluzione del disagio.